Sguardi ecologici

a cura di Francesca Ciabotti e Ilaria Mussini

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Chi contempla la bellezza della terra 

trova riserve di forza che dureranno quanto la sua stessa vita

Rachel Carson

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Non c’è più tempo. 

Alla luce della crisi pandemica attuale dobbiamo sostare sul piano della riflessione e rilanciare un pensiero pedagogico che riconosca la crisi ecologica che stiamo vivendo a livello planetario, traducendolo nel bisogno di progettare percorsi significativi di educazione eco-sostenibile, a partire dalla fascia 0-6 anni.

La relazione con i contesti esterni e naturali e una nuova idea di educazione ecologica devono entrare a far parte dei curricoli quotidiani dei servizi e delle scuole dell’infanzia, promuovendo un orientamento culturale attento alle connessioni profonde tra l’essere umano, la natura e diversi ambienti di vita, che vanno riconosciuti come luoghi di formazione, spazi privilegiati ed educanti delle esperienze di crescita. Solo in questa ritrovata vicinanza e riappropriazione i bambini e le bambine potranno da un lato apprendere e praticare il senso di rispetto e cura verso la Terra e dall’altro acquisire competenze cognitive, emotive, sociali, creative, trasformative.

L’approfondimento cerca di rispondere sul piano teorico ed esperienziale alla domanda su come declinare nei servizi e nelle scuole la costruzione comunitaria di una coscienza ecologica, definendo il ruolo degli adulti che accompagnano i bambini nei loro percorsi di curiosità, esplorazione e ricerca. La scuola ha il compito di far esperire e consolidare un atteggiamento di attaccamento autentico alla Terra fin dai primi anni di vita, coltivando un sentimento di appartenenza attraverso l’esperienza diretta, sensibile e immersiva nella natura, sostenendo il senso di meraviglia di fronte a essa come dono per la vita indistruttibile, le intelligenze e i linguaggi nello scoprirla, abitarla, interrogarla, narrarla, interpretarla e comprenderla nella sua complessità. Solo da questa riconnessione profonda con il mondo potrà perdurare nel tempo della vita individuale un legame di appartenenza e di consapevolezza dei nostri destini intrecciati con la salute della biosfera. 

 

Abbonamento Bambini

Per acquistare il fascicolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.