In assemblea

a cura di Ilaria Mussini

 

All’interno dei contesti 0-6 anni, l’assemblea, il cerchio o, come altri lo definiscono, il gruppo di conversazione rappresentano pratiche sociali che caratterizzano da lungo tempo la quotidianità dell’esperienza educativa. Ma da quali intenzionalità pedagogiche e educative sono sorrette? Quali valori sostengono le loro realizzazioni? In che modo il cerchio diventa metafora di incontro tra le molteplici differenze che abitano una comunità e si configura quale luogo sensibile di promozione delle prime esperienze di cittadinanza?

Quali connessioni possiamo rintracciare tra questo dispositivo di costruzione relazionale e di elaborazione dei saperi e altre fasi dello sviluppo del progetto educativo?

Quale ruolo gioca l’adulto, educatore o insegnante, all’interno di tale pratica?

Queste e altre domande sono alla base dell’approfondimento che, attraverso una coralità di voci, cerca di indagare i tanti volti dell’assemblea.

Il cerchio si pone quale contesto privilegiato di sviluppo del pensiero progettuale nei bambini grazie allo sguardo attento al ruolo e alle strategie dell’adulto.

Esiste una stretta relazione tra le modalità di realizzazione di un’assemblea e il processo di costruzione delle conoscenze all’interno dello sviluppo di un progetto educativo. Il cerchio infatti, che muta nella sua struttura e nelle sue funzioni a seconda del prevalere di uno o più degli intenti che persegue, favorisce quella dimensione dell’apprendere insieme che è frutto di un sapere che si genera attraverso dichiarazioni soggettive, scambi reciproci, contaminazioni e negoziazioni.  L’assemblea diventa dunque dispositivo progettuale di ricerca di connessioni tra l’individuo e il gruppo verso una comune elaborazione di una esperienza in continuo divenire.

 

Sommario

Introduzione, di Ilaria Mussini

Promuovere il pensiero progettuale, di Antonio Gariboldi

L’assemblea con i bambini, di Ilaria Mussini

Con le parole e la voce del silenzio, di Alessandra Mantovani e Alessandra Sala

La costruzione delle conoscenze, di Daniela Martini e Cristina Gilioli

Costruire contesti partecipativi, intervista alle insegnanti delle scuole dell’infanzia “Querzoli” e “Chiocciola” a cura di Debora Gardini, Monia Monti e Marina Maselli

L’assemblea in ambientamento, di Nicoletta Notari

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.